Una sconfitta piena di rimpianti per la Bunge

Sconfitta e tanti rimpianti (3-1) per una orgogliosa Bunge al primo atto dei play-off in casa della Sir Safety Perugia. 

In avvio Perugia decide di non schierare il fuoriclasse Atanasijevic e la Bunge ne approfitta partendo alla grande sulle ali di un ispirato Buchegger (3-8). Senza l’opposto croato la Sir Safety non carbura e Ravenna la punisce vincendo il primo set 20-25 con il punto decisivo di Georgiev. 

Nel secondo set ecco Atanasijevic e gli umbri in attacco hanno un’altra faccia, eppure la Bunge resta viva ed entusiasta, si porta sul 15-18 grazie allo scatenato Marechal e sul 22-24 ha ben due set point per lo 0-2. Qui però si scatena Atanasijevic, che prima impatta a quota 24 e poi segna il punto del 26-24 di casa. 

L’equilibrio la fa da padrone anche nel terzo set, quindi Perugia tenta un allungo sul 18-15, ma i romagnoli hanno un gran cuore e sorpassano sul 20-21 con Marechal. Nuovo epilogo in volata e i padroni di casa ottengono punti vitali da Zaytsev e annullano due set point alla Bunge, per poi chiudere 28-26 in 34 minuti grazie al muro di Podrascanin su Buchegger.

Dopo il sospiro di sollievo per lo scampato pericolo, nel quarto parziale la Sir Safety allunga bruscamente sul 16-11 e poi sul 19-12, con Atanasijevic che rimane un problema irrisolto per Ravenna. La gara di fatto finisce qui, anche se Ravenna ha un sussulto d’orgoglio e da 24-15 sale fino a 24-19, prima del punto finale di Perugia. 

Garadue domenica 18 al Pala De Andrè di Ravenna. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui