Il Cesena continua il suo andamento lento

Un Altro pareggio interno per il Cesena, che al Manuzzi non va oltre lo 0-0 contro il Carpi. Il primo tempo si chiude a reti bianche e ai bianconeri va più che bene: gli ospiti vanno due volte vicini al vantaggio nei primi 5 minuti, prima con un destro di Verna respinto da Fulignati, poi su azione di corner quando la palla filtra e arriva a Sabbione che da buona posizione alza troppo la mira. L’occasione più grossa per gli emiliani arriva al 27′, quando il neoentrato Saric (infortunato Mbakogu) arriva sull’ottima palla a rimorchio di Garritano trovando un super Fulignati. Le uniche chance del Cesena nel primo tempo arrivano al 3′ e al 23′: punizione di Schiavone, sponda di Scognamiglio e destro alto di Jallow, che al 15′ viene ammonito e salterà per squalifica la trasferta di Foggia. Nell’altra occasione palla dentro di Schiavone e Mbaye la toglie dal piede di Kupisz che era pronto a segnare sotto misura. Nella ripresa succede poco o nulla, col Cesena che si vivacizza solo quando Castori inserisce finalmente un’altra punta (Moncini): Laribi, entrato all’intervallo, va per due volte vicino al gol, prima al 79′ rientrando sul mancino e trovando i guantoni di Colombi, poi due minuti dopo riceve palla ai 20 metri e calcia a lato di un soffio. Oltre a Jallow salterà il Foggia per squalifica anche Esposito.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui