Continua a sognare l’OraSì, che senza Marks vince in volata e in rimonta (64-63) e va sul 2-0 sulla Tezenis. Ravenna è riuscita ad annullare lo spietato gap fisico emerso fin dalle prime battute con pazienza e l’arma della solita. grande difesa con la quale ha atteso che tutti i suoi uomini migliori entrassero in scena: Masciadri nel secondo quarto, Tambone nel terzo, autore anche dei liberi della vittoria. Venerdì gara 2 in Veneto, domenica eventuale quarta partita.

Argomenti:

basket

ravenna

Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *