Sei punti di penalizzazione in classifica e 70.000 euro di ammenda per il Santarcangelo, proscioglimento per i calciatori Obeng, Traorè e Guidone, mentre l’ex magazziniere Daniele Ciardi è stato squalificato per cinque anni e 9 mesi e dovrà pagare una ammenda di 65.000 euro. E’ il verdetto del Tribunale Federale Nazionale in merito all’inchiesta “Dirty Soccer” della Procura di Catanzaro.

Oltre al Santarcangelo, sono stati inflitti punti di penalizzazione da scontarsi nella corrente stagione sportiva nei confronti delle seguenti società: Akragas (3), Aurora Pro Patria (7), Comprensorio Montalto (6), Frattese (1), L’Aquila (13), Neapolis (22), Puteolana (4), Savona (2), Sorrento (4), Sef Torres (4), Vigor Lamezia (2). Sono state prosciolte le società Aversa Normanna, Cremonese, Due Torri, Fidelis Andria, Grosseto, Livorno, Monopoli, Pavia, Prato, Scafatese, Tuttocuoio e San Miniato.

Argomenti:

santarcangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *