MILANO. A differenza del Cesena versione Orogel Stadium, quello da trasferta non decolla. I bianconeri non riescono a sfatare il tabù-Milan a San Siro e perdono 2-0. La differenza, in soldoni, la fanno i portieri: nel primo tempo un tiro del Milan e gol di Buonaventura che dai 18 metri piega le mani a Leali, uno del Cesena e miracolo di Abbiati su De Feudis. Ripresa e il Cesena schiaccia il Milan nella propria trequarti ma non riesce a sfondare, anche a causa di fischiate scientifiche di Tommasi. Che al 90’ inventa anche un rigore per il Milan (mano di Carbonero sulla spalla di Antonelli su punizione laterale), che Pazzini trasforma sotto il corpo di Leali. In precedenza, in contropiede, il Milan aveva centrato un palo con Buonaventura.

Argomenti:

cesena calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *