SAN MARINO. Da ieri sono diventati ufficialmente cittadini sammarinesi. In trenta hanno giurato sugli antichi statuti fedeltà alla Repubblica di San Marino, come atto solenne e pubblico, di fronte ai Capitani Reggenti Marino Riccardi e Fabio Berardi e al Segretario agli Interni Guerrino Zanotti, nel corso di una cerimonia solenne ma non formale, che ha insistito sul concetto di cittadinanza quale legame concreto tra Stato e persona. «Con il giuramento di fedeltà alla nostra Repubblica – hanno detto i Capi di Stato – entrate a fare parte a pieno titolo della famiglia sammarinese». Un atto dal forte valore sostanziale, che esprime l’accettazione di piena ed esclusiva appartenenza alla comunità, contiene l’impegno a riconoscersi in un corpo di diritti e di doveri, che è alla base della convivenza democratica della Repubblica. Appartenenza e identità, legame con le proprie radici e con la propria terra: valori che costituiscono la forza della Repubblica di San Marino, insieme, eredità da far propria e da trasmettere alle generazioni future.

Argomenti:

capitani reggenti

san marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *