NOVAFELTRIA. Di mestiere fa il fioraio, girando con la sua Ape. La Guardia di finanza di Rimini però lo ha beccato per un’evasione fiscale da oltre 2 milioni e 600mila euro. A un fioraio di Novafeltria sono stati stati sottratti conti correnti e automezzi per un valore di oltre 200mila euro.

Strano? Parecchio. Fino al 2011 era andato avanti così. Poi, a Novafeltria, dove si è trasferito, aveva aperto anche un negozio di fiori. Più volte è stato sorpreso a non emettere lo scontrino fiscale e per un paio d’anni, il 2009 e il 2010, non ha neppure presentato la dichiarazione dei redditi: evasore totale. L’uomo, di origini campane, è stato nei guai anche per traffico internazionale di stupefacenti. Tutti i particolari dell’inchiesta domani sul Corriere Romagna.

Argomenti:

evasione fiscale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *