RIMINI. Appena 36 secondi per ripulire un negozio. Tanto è bastato la scorsa notte ai soliti ignoti per depredare la Data Trade di via Circonvallazione Meridionale, rivenditrice di prodotti Apple. Un colpo che i malviventi avevano tentato di mettere a segno appena due notti prima ma che era stato sventato dall’immediato intervento dei Civis Augustus.

La scorsa notte l’allarme è suonato alle 3.55 dopo che i malviventi «hanno rotto la catena con una tronchese e hanno poi forzato la porta principale – raccontano dalla Data Trade -. In pochi secondi hanno portato via il fondo cassa, alcuni computer esposti e anche altre attrezzature. Nessun telefonino perché non erano in esposizione. Poi sono fuggiti con l’auto che avevano lasciato all’esterno».

I ladri sono stati però filmati dalle telecamere della videosorveglianza. E le riprese raccontano che ad agire sono stati solo due uomini ma con le idee molto chiare, «perché – afferma il titolare della Data Trade – per mettere a segno il colpo hanno impiegato appena 36 secondi. Uno prendeva la merce e l’altro la caricava sull’auto».

L’allarme è scattato subito e anche questa volta i Civis sono intervenuti a tempo di record, tanto che alle 3.57 erano già sul posto, ma i banditi sono stati più veloci di loro.

Il bottino ancora «non siamo in grado di quantificarlo con esattezza, ma si aggira intorno ai 10mila euro». Fortunatamente la merce è coperta da assicurazione.

I soliti ignoti hanno così completato il colpo che avevano già tentato due notti prima. «Ci avevano provato anche martedì scorso – spiegano dalla Data Trade – avevano sfondato la vetrata del magazzino, ma senza riuscire a portare via nulla». In quell’occasione, però, si erano mossi alle 23.41 mentre questa volta hanno atteso il cuore della notte per entrare in azione. I filmati sono al vaglio della Squadra mobile che sta indagando sugli autori del colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *