Dopo il rinvio per maltempo di lunedì scorso, tornano in riviera in questo weekend le tradizionali focheracce di San Giuseppe. L’appuntamento è stato spostato a domenica 24 marzo nel riminese, e a sabato 23 marzo a Riccione. Vediamo dove, come e a che ora si accendono i fuochi per dare l’addio all’inverno.

Rimini: sulla spiaggia libera di piazzale Boscovich domenica ci sarà come di consueto la festa della fogheraccia al porto, simbolo della fine di un inverno freddo e dell’arrivo della primavera. A Marina Centro, zona porto canale, nel grande falò sulla spiaggia libera, vengono “bruciati” gli ultimi resti dell’inverno passato. Intorno alle ore 21.00 accensione del falò.

Viserba: all’altezza del Bagno 31, in via Dati, 47, “Viserba s’incendia” sempre domenica 24 con la fogheraccia di San Giuseppe in spiaggia. Il Comitato Turistico di Viserba propone un appuntamento per la tradizionale fogheraccia di San Giuseppe in spiaggia davanti al bagno 31. Accensione del fuoco intorno alle ore 21.00. Non mancheranno tipicità gastronomiche e intrattenimento musicale. La festa parte con i negozi aperti dalle 19.00  Ingresso libero.

Viserbella: in via Bruschi ecco domenica 24 la “Fogheraccia a Viserbella” a cura del locale Comitato Turistico che come tutti gli anni propone la fogheraccia con musica dal vivo e tanta legna da bruciare, per salutare tutti insieme l’arrivo della primavera.  Orario: dalle 20 circa.

Riccione: si chiama “Light my fire” la “fugaracia” di Riccione. Appuntamento in piazzale Roma dalle 20.30, ma non domenica, bensì sabato 23 marzo. Accensione del fuoco alle 21. Lo spettacolo di luci e fuochi si svolgerà in piazzale Roma e sulla spiaggia libera, grande palcoscenico su cui andrà in scena il rito che segna l’arrivo della primavera. Il fuoco della fugaracia si trasformerà in un’ideale fiamma olimpica che accende la primavera del Giro d’Italia perché avrà nel suo cuore lo straordinario appuntamento del 19 maggio. Il pubblico potrà assistere a un vero e proprio spettacolo con giochi luminosi e installazioni con la regia di Antonio Rinaldi e le musiche di Giaga. Dalle 20.30 la spiaggia di piazzale Roma comincerà a risplendere di piccole luci in attesa del fuoco, che prenderà vita con un momento magico e suggestivo. Ad accompagnare il rituale di benvenuto alla primavera, dolcezze, ciambella e albana dolce offerti dalla Cooperativa Bagnini di Riccione. www.riccione.it

Argomenti:

FUOCHI

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *