Taxi, sconto del 15% a Rimini per le donne sole la notte

RIMINI. Il primo grosso regalo alle donne riminesi in vista dell’8 marzo, l’hanno fatto i taxisti della cooperativa Cotari. Per tutto l’anno, dalle 22 alle 6, praticheranno uno sconto del 15 per cento sulle corse di ogni donna non accompagnata che salirà sulle loro auto. «Li voglio ringraziare di cuore – sottolinea la vice sindaca e assessora alla Protezione sociale Gloria Lisi -, perché è solo bastato fare la proposta venuta dalla commissione Pari opportunità, per avere immediatamente la risposta affermativa».

Gli appuntamenti

Le manifestazioni organizzate da palazzo Garampi, saranno aperte la mattina alle 11,30, dalla premiazione in Comune, delle 15 imprenditrici di successo scelte da Confcommercio, Confesercenti e per la prima volta Ascom, donne capaci «di valorizzare le eccellenze del territorio».

Dalle 15, al Teatro degli Atti, l’incontro pubblico sul tema della prostituzione e della violenza maschile con la scrittrice Rachel Moran, fondatrice di Space International, autrice di “Stupro a pagamento”, dove racconta la vita di orrori subiti in particolare quando ha esercitato nelle case chiuse, quelle che vorrebbe riaprire Salvini «e che incredibilmente trova molti consensi tra le donne riminesi» commenta Lisi. Con lei ci sarà anche Julie Bindel che ha scritto “Il mito Pretty Woman”. «Quest’anno – prosegue – mi piacerebbe vedere un pubblico più maschile alle nostre iniziative, soprattutto agli Atti. Ora che è tornato di attualità il tema sulla riapertura delle case chiuse, trovo particolarmente educativo ascoltare le testimonianze di queste storie, in cui si racconta dell’incubo prostituzione al “chiuso”».

Tra le proposte del Comune anche la passeggiata del 10 marzo, alle 16, nelle vie dedicate alle donne del centro: «Un’idea nata insieme alla mia collega Anna Montini e all’assessorato alla Toponomastica. Troppe poche le vie, i monumenti, le piazze dedicate alle donne che hanno contribuito a creare la ricchezza della nostra città, la sua tenuta sociale, la crescita culturale, umana e identitaria». Lisi per le tante iniziative ringrazia «il prezioso ruolo della Commissione consiliare sulle pari opportunità, della Casa delle Donne e delle tante associazioni coinvolte, a cui va il mio ringraziamento».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui