Sequestrata “centrifuga del sangue” in studio per trattamenti estetici di Rimini

RIMINI. I carabinieri del Nas di Bologna hanno scoperto uno studio medico del Riminese che utilizzava una particolare apparecchiatura convenzionalmente denominata “centrifuga del sangue” per erogare trattamenti estetici in assenza di una specifica autorizzazione. Atteso il potenziale rischio biologico e infettivo a causa della non corretta manipolazione del sangue e dei suoi derivati, i militari hanno proceduto al sequestro del dispositivo medico. La titolare del centro è stata deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica competente. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui