La Regione Emilia-Romagna pronta a staccare un assegno da 12 milioni di euro per dare una mano all’aeroporto Ridolfi di Forlì così come fatto con il Verdi di Parma e come intende fare per il Fellini di Rimini. Chiudendo questa mattina a Ravenna i lavori di un convegno dedicato al turismo, l’assessore regionale Andrea Corsini, non dimentica il fondamentale tema di infrastrutture e trasporti. Su cui, stimola, “le associazioni dovrebbero essere più incisive con il Governo”.

L’aeroporto di Bologna, che è “al servizio di tutta la regione”, sta andando “benissimo e tra qualche settimana entrerà in funzione il People mover, una grandissima novità”. I treni, prosegue, nel collegamento tra Bologna-Ravenna-Rimini “stanno migliorando” e da maggio nuovi treni regionali si accompagneranno all’aumento delle frequenze. Tra l’altro verrà rinnovato, dal 30 maggio a settembre, il progetto di collegamento ferroviario con Monaco di Baviera, via Austria, che nel 2018 ha registrato oltre 13.000 passeggeri in arrivo a Bologna. Sul fronte degli scali, prosegue Corsini, “Ravenna vede Rimini lontano, ma sbaglia”. Tra l’altro Airiminum, la società di gestione, sta investendo e quest’anno ci saranno oltre 20 rotte di collegamento con l’Europa. E poi “la grande novità di Forlì. Sono fiducioso”, si è messa in gioco una cordata di imprenditori del territorio e “nessuno l’aveva chiesto”.

La Regione “li sta accompagnando per velocizzare l’iter delle autorizzazioni di Enac e ha garantito che farà la sua parte come per Parma e Rimini, non entrando nelle società di gestione, ma sostenendo la parte degli investimenti”. Insomma cosi’ come per Parma sono arrivati 12 milioni, “altrettanti sono a disposizione anche per Rimini e Forli'”, conclude l’assessore.

Argomenti:

emilia romagna

Forlì

pronta

regione

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *