“C’è un lascito per la sua parrocchia”. Sacerdote di Riccione smaschera truffatore

RICCIONE. Tentata truffa e sostituzione di persona. Sono le accuse per le quali rischia di essere processato un bolognese di 52 anni identificato dai carabinieri di Riccione come il sedicente notaio che, nell’autunno scorso, cercò di raggirare, senza riuscirci, un sacerdote riccionese. La vicenda, finora inedita, ha per protagonista don Giorgio Dell’Ospedale, abile nel non farsi ingannare e pronto a rivolgersi alle forze dell’ordine.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui