Rimini, uccide il “porcellino” della fidanzata: condannato a 11 mesi

RIMINI. Undici mesi di reclusione. È la pena inflitta ieri dal giudice del tribunale di Rimini Raffaele Deflorio a un 45enne residente a Rimini: doveva rispondere delle accuse di uccisione e maltrattamenti di animali (il pm onorario Paola Giombini, contestando la recidiva, aveva chiesto un anno). Per punire l’ex fidanzata che non voleva più saperne di lui, incontrata per caso sul lungomare nella zona di Miramare, nell’ottobre 2015, le aveva strappato di mano la gabbietta che lei stringeva sottobraccio e di lì ha estratto i due piccoli roditori, entrambi porcellini d’India, spezzando il collo al primo e torturando l’altro. 

Tutti i dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui