Cena con un amico in un ristorante a Viserba poi scappa senza pagare

RIMINI. Cena con un amico poi scappano senza pagare. E’ accaduto sabato sera quando i carabinieri del Radiomobile di Rimini hanno tratto in arresto in flagranza, per i reati di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale nonché danneggiamento aggravato un 40enne milanese di nascita ma riminese d’adozione già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

In particolare l’uomo, alle 19:30 circa, si recava in un ristorante di Viserba consumando una lauta cena in compagnia di un amico, la cui identità è in corso di accertamento. Finito di mangiare e giunta l’ora di pagare, l’uomo ha però iniziato a temporeggiare, dapprima chiedendo indicazioni sull’ubicazione di un tabaccaio, poi uscendo davanti il locale iniziando a passeggiare avanti indietro mentre fumava. Insospettita, la titolare del locale ha invitato l’uomo a saldare il conto per poi andare liberamente all’aperto a fumare. In risposta il 40enne ha iniziato ad inveire contro la donna (in soccorso della quale sopraggiungeva anche il marito, cuoco nel medesimo esercizio commerciale) dandosi repentinamente alla fuga insieme all’amico. Inseguito dalla titolare del locale e dal coniuge, che nel frattempo aveva contattato il 112, il 40enne è stato rintracciato dai militari dell’Arma scagliandosi contro di loro e danneggiando anche la vettura di servizio. Riportato alla calma dopo diverse ore nelle quali ha smaltito i fumi dell’alcol, l’uomo veniva dichiarato in stato di arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Stamane, dopo la convalida del provvedimento, il 40enne è stato rimesso in libertà in attesa di essere giudicato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui