Pullman incastrato sulle rotaie a Rimini, Forestali evitano un disastro

RIMINI. Come in un film. L’autobus rimane incastrato tra le sbarre del passaggio a livello e un carabiniere forestale, armato della sola paletta d’ordinanza, corre incontro al treno per costringere il macchinista a rallentare la marcia ed evitare un disastro. È successo l’altro ieri mattina, in viale XXV Marzo.

La storia

Erano le 9,40 e, come accade sempre in occasione del Sigep, il traffico è intensissimo. Ci si muove a passo d’uomo. E proprio per questo motivo, il conducente di un bus turistico non prende bene le misure e si vede costretto a bloccare la marcia sulle rotaie, proprio mentre iniziano ad abbassarsi le sbarre del passaggio a livello. Una situazione surreale e pericolosissima.

Il salvataggio

Per fortuna, in coda, alcune auto più avanti, c’era anche un equipaggio di carabinieri forestali. Che capisce immediatamente la gravità della situazione. E si catapulta fuori dal mezzo. Un militare chiama la stazione per capire quanto tempo manca al passaggio del treno: poco, perché un convoglio è appena ripartito. Così, mentre il collega cerca di sollevare le sbarre con l’aiuto del conducente del pullman ed altri automobilisti, lui ha preso la paletta ed ha iniziato a correre per un chilometro sulle rotaie verso al convoglio, per segnalare il pericolo e bloccarlo. Operazione riuscita perfettamente.

Contemporaneamente, un secondo equipaggio questa volta dei carabinieri della stazione di Santarcangelo, rimasto imbottigliato nel traffico tra le molte auto che seguivano l’autobus, si è attivato per sgomberare rapidamente la carreggiata per permettere al grosso mezzo di liberare le rotaie. Un’operazione anch’essa complicata visto che i mezzi da far muovere, in tempi ristrettissimi, erano una quindicina circa. Anche questa seconda fase della “liberazione” è stata portata a termine con successo.

Particolare molto importante. Il passaggio a livello non ha subito nessun danno e questo ha permesso che la circolazione dei treni non subisse, di fatto, nessun particolare rallentamento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui