Prende la scossa e diventa balbuziente, proprietari di casa a processo a Rimini per lesioni

RIMINI. Prende la scossa e diventa balbuziente. Un incidente domestico per il quale saranno processati i due titolari dell’impresa di costruzione e proprietari di casa dell’uomo, un 50enne all’epoca dei fatti residente in un’abitazione di San Giovanni in Marignano. L’accusa è lesioni personali: la parte offesa lamenta infatti la «comparsa e persistenza di balbuzia post elettrocuzione». Un disturbo permanente del linguaggio per il quale adesso chiede agli imputati (entrambi residenti a Tavullia, nel Pesarese) un congruo risarcimento economico. I fatti risalgono al marzo 2016. Secondo la denuncia l’uomo, oggi residente a Cattolica, mentre era in terrazzae appoggiò una mano sulla lavatrice e un’altra sulla ringhiera metallica del balcone. L’improvvisa scarica sprigionata da quella che i consulenti hanno definito una dispersione di energia lo ha sbalzato di colpo, lasciandolo tramortito.

Tutti i dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui