Cinture del bus fuori uso, salta la gita scolastica da Rimini a Recanati

RIMINI. Doveva condurre 66 alunni a Recanati, ma le cinture di sicurezza fuori uso hanno impedito all’autobus di partire per la gita scolastica. E’ successo mercoledì scorso, quando una pattuglia della sottosezione polizia stradale di Riccione, nell’ambito dell’operazione “gite sicure”, ha impedito al pullman a due piani noleggiato da una scuola media riccionese di mettersi in marcia alla volta della cittadina marchigiana. Ai controlli della polizia, infatti, molte cinture di sicurezza sono risultate inefficienti, tanto da portare gli agenti a disporre il blocco dell’automezzo, disponendo la sostituzione dell’autobus con un altro della medesima ditta.

I controlli della polizia stradale erano volti ad accertare il tasso alcolemico del conducente, risultato pari a zero, la revisione e lo stato di usura del veicolo, la presenza a bordo della cassetta del pronto soccorso e, appunto il corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza. Le verifiche degli agenti avevano quindi portato ad evidenziare che il numero delle cinture funzionanti era inferiore rispetto a quello dei passeggeri, 66 alunni e 6 insegnanti. Una contravvenzione alle disposizioni del codice della strada che ha portato gli agenti a sanzionare il conducente ai sensi dell’articolo 79 del codice che regolamenta la circolazione. Controllo che si inseriscono nell’operazione “gite sicure” che lo scorso anno ha visto centinaia di pullman controllati dalla polizia stradale su richiesta degli istituti scolastici provinciali.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui