Scritte di morte contro la polizia a Rimini, Comune pronto a rimuoverle

RIMINI. Scritte di morte contro le forze dell’ordine apparse in un fabbricato lungo la Marecchiese, all’altezza di Spadarolo, hanno indignato l’assessore alla Polizia municipale di Rimini Jamil Sadegholvaad che in un post sul proprio profilo social ha censurato il gesto dando la disponibilità a nome dell’Amministrazione per la rimozione della frase vergata a spray. “C’è chi sostiene sia sbagliato censurarne pubblicamente le vigliaccate. D’altro canto, credo, l’indifferenza sia l’anticamera di ogni peggioramento. Per questo ritengo necessario censurare colui o coloro i quali, nella notte, hanno vergato una scritta delirante e offensiva verso gli agenti. Un augurio di morte. Qui più che mano ignota trattasi di mano idiota, veramente idiota. Qualcuno potrebbe dire criminale, io preferisco pensare all’idiozia, dovuta a un’ignoranza abissale e desolante verso il ruolo e il lavoro dei poliziotti a servizio delle persone e delle comunità locali. L’idiota, infatti, non sa che la sua libertà è dovuta soprattutto alle forze dell’ordine che quotidianamente vigilano e intervengano perché le regole della civile coabitazione siano rispettate. Piena solidarietà alla Polizia, alle forze dell’ordine…e ci rendiamo disponibili come Comune a ripulire quelle scritte offensive”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui