RIMINI. Anche l’eurodeputato riminese Marco Affronte è stato testimone dell’attentato al mercatino di Natale di Strasburgo che si è trovato di fronte una donna a terra. «Stavo passeggiando per i mercatini di Natale quando abbiamo sentito questi colpi. Sei o sette, che inizialmente avevo scambiato per petardi. Dopo invece abbiamo visto arrivare la polizia e abbiamo visto una donna a terra che non si muoveva e un’altra che sembrava ferita. Poi ce n’era una terza che sentivo urlare ma non ho visto dove fosse». Momenti di terrore poi la fuga disperata verso un riparo. «Ci hanno fatto andare via subito dalla zona degli spari. Io mi sono riparato insieme a degli altri ragazzi all’interno di un portone: ci hanno fatto entrare perché la polizia bloccava ogni spostamento sia a piedi che in auto».

L’eurodeputato ha raccontato tutto attraverso il suo profilo Twitter. «Sono ancora qua fuori, nel cortile – ha postato attorno alle 21 -. La coppia di ragazzi che era con me ha chiesto ospitalità nella casa. Lei era molto scossa, la sento piangere attraverso la finestra da qua sotto. Nessuna novità dalla Polizia». Un’ora dopo il messaggio più rassicurante: «Sto bene, grazie a tutti».

Argomenti:

attentato

marco affronte

riminese

testimonianza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *