RIMINI. Nel luglio scorso rapinarono la tabaccheria “L’Angolo della fortuna” di via Tripoli portando via soldi e un centinaio di Gratta e vinci per un ammontare complessivo di 4.500 euro. E grattando grattando trovarono alcuni biglietti vincenti per un altro bel gruzzolo, 1.500 euro che hanno riscosso in altre esercizi tra Rimini e Riccione. Ma ad incastrarli sono state le impronte sui tagliandi fortunati, leggerezza che è costata ai due rapinatori l’arresto, eseguito stamane nel Napoletano e nel Veronese. Ai due uomini, di 36 e 37 anni residenti a Napoli e Mugnano di Napoli, destinatari di un provvedimento emesso dal gip su richiesta della Procura di Rimini, sono stati contestati i reati di rapina aggravata dall’uso di armi e lesioni personali aggravate perché durante il colpo colpirono col calcio dell’arma alla testa il titolare del negozio.

Argomenti:

arrestati

gratta e vinci

napoli

rimini

tabaccheria

Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *