Alla Charity dinner di Rimini contro le leucemie raccolti 11mila euro

RIMINI. Il Grand Hotel di Parco Federico Fellini ha aperto le sue porte ad una grande serata di solidarietà: il Charity Dinner di Rimini, un evento che vedeva eccezionalmente unite due grandi realtà nonprofit del territorio, l’Istituto Oncologico Romagnolo e l’Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma. Il richiamo è stato quello delle grandi occasioni: venerdì erano 165 le persone che hanno risposto all’appello di una manifestazione il cui scopo era quello di raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica contro le leucemie acute, tipo di neoplasia che colpisce soprattutto in giovane età, risultando il tumore più comune tra gli under-14. Una missione che ha toccato la sensibilità del tessuto sociale ed imprenditoriale del riminese: oltre ovviamente ai partecipanti molti hanno voluto contribuire alla causa pur non potendo essere presenti per un ricavato di 11mila euro. Alla serata sono intervenuti come relatori anche alcuni dei massimi esperti come Dino Amadori, presidente Ior, Eduardo Pinto, presidente dell’Ail Rimini, il professor Giovanni Martinelli, direttore scientifico dell’Irs Irccs e la dottoressa Patrizia Tosi, direttore dell’unità di ematologia dell’ospedale Infermi di Rimini e la dottoressa Roberta Pericoli, responsabile dell’unità di oncoematologia pediatrica della stessa struttura, che hanno contribuito a fare il punto della situazione e mostrare future suggestioni della lotta alle leucemie.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui