Rimini, aggredito con lo spray urticante e derubato dell’orologio sul bus

RIMINI. Aggredito con lo spray sul bus e rapinato dell’orologio. E’ accaduto nella tarda mattinata di ieri su un mezzo della linea 4 di fronte alla stazione ferroviaria. In manette è finita una 43enne per rapina pluriaggravata in concorso mentre proseguono le indagini per risalire ai complici.

Tutto è accaduto verso le 13 quando alla sala operativa delle forze dell’ordine è giunta la segnalazione di una rissa. Sul posto è sopraggiunta un’ambulanza, lì per un altro intervento, che aveva soccorso un uomo di 39 anni originario dell’Albania, vittima di quella che inizialmente pareva un’aggressione e che presentava ferite al capo e al volto; il malcapitato riferiva agli operatori di aver subito una rapina da parte di una donna e tre uomini, mentre si trovava sul mezzo pubblico diretto a Viserba. L’uomo affermava di essere stato colpito da un getto di spray urticante mentre saliva sul mezzo, spruzzatogli da una donna salita insieme a lui, aggiungendo di avere ricevuto da questa, mentre cercava invano bloccarla, numerosi pugni e colpi al capo e al volto. Contestualmente riferiva che subito dopo un uomo robusto – che impugnava un coltello – lo aveva raggiunto frontalmente colpendolo a sua volta, supportato da altri due giovani, tanto da farlo finire a terra. In quel frangente sentiva sfilargli dal polso sinistro il proprio orologio di marca Tag Heuer modello Carrera del valore di circa 2.800 euro. Il pronto intervento della pattuglia dell’Esercito di vigilanza nel piazzale della stazione, richiamata dal parapiglia che si era creato attorno al bus in sosta, metteva in fuga i tre uomini ed anche la donna; quest’ultima è stata però rintracciata e bloccata alcune decine di metri più avanti dagli operatori della volante accorsi sul posto e riconosciuta dal ferito che stava per essere caricato sull’ambulanza. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui