Vicinato vigile e solidale, Poggio Torriana fa lezione a Santarcangelo

POGGIO TORRIANA

Il Vicinato vigile e solidale, progetto del Comune di Poggio Torriana per aumentare la sicurezza sul territorio, è stato presentato giovedì sera al Comune di Santarcangelo. Su richiesta del primo comitato formatosi a San Martino dei Mulini, il Comune santarcangiolese ha deciso di avviare il percorso di sicurezza integrata messo a punto dai “vicini”.

L’esperienza di Poggio Torriana, la prima in provincia di Rimini, è nata un anno e mezzo fa, sulla proposta di due gruppi nati spontaneamente, oggi divenuti cinque. Si tratta di un percorso, in collaborazione con la cooperativa di mediazione del conflitto Fratelli è Possibile, «per sostenere i gruppi di vicinato nel recupero della coesione sociale, della solidarietà tra vicini di casa. I cittadini imparano a fare segnalazioni qualificate, a riconoscere le truffe, i numeri da chiamare in caso di emergenza. È vietato sostituirsi alle forze dell’ordine, organizzare ronde, agire mettendo a rischio la propria incolumità. I compiti dei cittadini sono innanzitutto conoscersi, osservare, ascoltare e comunicare tra loro e con le forze dell’ordine» spiega il Comune. Il Prefetto ha ascoltato i Sindaci dei due Comuni sulle esigenze dei cittadini delle rispettive comunità, riservandosi di pronunciarsi su una eventuale proposta di protocollo, previo esame della stessa in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui