Territorio, passione, identità

Leggendo un appassionato “pezzo” di Andrea Rossini , pubblicato giovedì 11 ottobre a difesa del “diritto ad essere informati” (tema che mi vede particolarmente sensibile) … ho ritrovato riportati alcuni passaggi (“anche la comunità ha acquisito valore … patrimonio identitario, di storie e di idee”) che per un bizzarro destino sembrano perfettamente sovrapponibili (mi scuso sin d’ora se il mio raffronto potrà sembrare arduo) con la “pazza idea” di ricostruire a Rimini un progetto sportivo (legato al mondo del Basket), proprio fondato sui valori di “territorio, passione, identità”.

L’obiettivo di ricostruire la “comunità dei canestri” di Rimini e del suo circondario attraverso la costituzione di Rinascita Basket Rimini, in pochi mesi è stato realizzato ed ha avuto, sino a questo momento, uno straordinario successo; 10 società di basket del territorio (Rimini, Santarcangelo, Villaverucchio, San Marino) hanno aderito all’iniziativa (consentendo così di formare un settore giovanile con numeri davvero notevoli in termini di tesserati), tantissimi appassionati ed imprenditori si sono avvicinati con entusiasmo e hanno sposato l’idea … la costruzione poi di una “prima squadra” a forte “trazione riminese” ha per così dire costituito l’ultimo tassello identitario di Rinascita Basket Rimini.

Oggi giorno del Patrono di Rimini, S. Gaudenzo, Rinascita Basket Rimini gioca la sua prima “storica” partita, affrontando Bologna, alle ore 18,00 sui legni del Flaminio (una benaugurante coincidenza).

Il sogno inseguito da tempo si è quindi trasformato in realtà, grazie all’eccezionale contributo di tanti amici ed al contagioso “affetto” di tutto il territorio.

L’elenco delle persone da ringraziare per quanto “sta succedendo” sarebbe interminabile … ma credo doveroso ricordare quanto sin qui fatto da Paolo Maggioli, Paolo Carasso, Giove Boldrini, Davide Turci, Matteo Peppucci, Massimo Bernardi, Stefano Francioni, dagli amici di Big Rocket … un grazie particolare va infine rivolto ai “ragazzi della pagina facebook” che con la loro passione hanno consentito di far scattare la molla per far nascere questo bellissimo momento di sport… che in tanti stanno riconoscendo.

Oggi al Palasport Flaminio sarà importante esserci.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui