CATTOLICA. I carabinieri della tenenza di Cattolica spengono la musica a un artista di strada che si esibisce in piazza senza autorizzazioni, ma soprattutto balla sulle note di musiche “pirata”. Brani scaricati da internet e senza alcun riconoscimento economico a cantanti e musicisti: anche per uno spettacolo improvvisato, infatti, è necessario pagare i diritti d’autore alla Siae. Il ballerino di break-dance che sperava di sbarcare il lunario affidandosi alla generosità dei passanti si è beccato una denuncia a piede libero per la sua inadempienza. Ma soprattutto si è visto sequestrare il proprio telefonino attraverso il quale, secondo un accertamento dei carabinieri, avrebbe scaricato la musica, attraverso siti “pirata”. All’uomo, un kosovaro di 42 anni, dopo un momento di incredulità non è rimasto altro da fare che lasciarsi identificare e portare via le sue cose, compreso l’amplificatore ormai muto, in attesa di trovare il modo di vedersi restituire il cellulare. Dovrà rispondere davanti alla legge del reato di diffusione di musica ad opera dell’ingegno altrui.

Argomenti:

artista

carabinieri

cattolica

denunciato

musica

pirata

strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *