Padre e figlia arrestati per spaccio di marijuana

RIMINI. Un padre e la figlia sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti. Lui 53 anni, lei 21, entrambi riminesi, sono stati sorpresi domenica dai carabinieri di Miramare con una sorta di serra per la coltivazione dell’erba. Sul posto erano intervenuti i vigili del fuoco per un principio di incendio in un appartamento di via Amsterdam. Domate le fiamme nell’appartamento al secondo piano della palazzina si è però avvertito un intenso odore. Nella stanza a fianco a quella dell’incendio è infatti stata trovata dai militari una piccola serra artigianale, munita di apposite luci ed impianto di ventilazione, al cui interno erano coltivate 4 piante di canapa indiana da circa un metro e mezzo. Inoltre, utilizzando un armadio con ante scorrevoli opportunamente modificato con l’installazione all’interno di apposite luci, era stato realizzato un piccolo vano per l’essiccazione della canapa. Nella medesima stanza i Carabinieri hanno poi trovato varie scatole e barattoli di vetro contenenti complessivamente circa 900 grammi di marijuana già essiccata e lavorata, pronta per essere suddivisa in dosi e
commercializzata. Il tutto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso. Padre e figlia, espletate le formalità di rito, sono stati dichiarati in arresto e sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa della celebrazione del rito direttissimo.  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui