RIMINI. Nove anni e 8 mesi di reclusione. È la pena decisa dal Gup del tribunale dei Minorenni di Bologna Luigi Martello per i due fratelli marocchini di 17 e 15 anni e per l’amico nigeriano di 16, i “baby complici” e stupratori seriali che assieme alla loro guida, il congolese da Guerlin Butungo, hanno seminato dolore e terrore sulla spiaggia e per le strade di Miramare la notte del 26 agosto scorso. Il gruppo aveva violentato una turista polacca sulla spiaggia pestando l’amico che era con lei e poi aveva abusato di una transessuale peruviana sulla statale. Per quella notte di terrore Butungo era già stato condannato a 16 anni. 

Argomenti:

BOLOGNA

FRATELLI

minorenni

polacca

rimini

spiaggia

stupri

transessuale

tribunale

turista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *