RIMINI. Avrebbe inviato a una studentessa di 15 anni alcuni file audio con esplicite richieste di prestazioni sessuali. Ora un professore di un istituto superiore rischia di finire nei guai. Le registrazioni a quanto pare giravano da diverse settimane sui telefonini dei ragazzini fino a quando sono arrivate anche alle mamme che si sono rivolte al preside che poi ha segnalato la situazione alla polizia. Si è scoperto così che l’autore dei file e delle richieste sessuali nei confronti della ragazzina era uno dei docenti. La giovane studentessa da parte sua avrebbe ammesso con la madre di essersi infatuata del professore. 

Argomenti:

CHAT

polizia

preside

professore

ragazzina

scuola

sesso

studentessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *