RIMINI. E’ morto l’ingegnere Ennio Menotti. È di ieri la notizia: si trovava all’estero e un problema cardiaco l’ha colpito. «La sua scomparsa lascia un vuoto grande», scrivono i suoi colleghi dello Studio TI. «Ennio si era laureato al Politecnico di Torino negli anni settanta». Giovane ingegnere è stato uno dei fondatori della Società di Ingegneria Studio TI, nata nel 1978, «portandola ad essere tra le realtà tecnico professionali più attive e stimate del territorio riminese e non solo».

Vice presidente della società e responsabile della divisione Impianti ha firmato grandi progetti come la Nuova Fiera di Rimini ed il Palacongressi, gli Aeroporti di Catania e Falconara, gli Ospedali di Aosta e Lecce, fino ai suoi ultimi impegni, che lo hanno visto particolarmente in campo: lo Stadio di Tirana ed il Tecnopolo di Bologna.

«La passione per le sfide ingegneristiche, soprattutto quelle più innovative – continuano i colleghi – le competenze, la professionalità sono state il segno che ha sempre contraddistinto la sua attività professionale».

Argomenti:

ingegnere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *