RIMINI. Macabro rinvenimento al porto di Rimini. Due infermieri del 118 che stavano lavorando sulla barca a vela di proprietà hanno ripescato il corpo di una donna. Il cadavere era in un trolley galleggiante che ha iniziato a sbattere contro la prua della Gulliver dei due infermieri. Il corpo, completamente nudo, era avvolto in un sacco dell’immondizia: appartiene a una donna dalla corporatura minuta ed era raccolto in posizione fetale. Sul posto la polizia e il sostituto procuratore di turno Davide Ercolani. All’obitorio è subito iniziato l’esame preliminare della salma.

Argomenti:

cadavere

porto

valigia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *