Don Concetto, l’abbraccio infinito, tantissima gente per il saluto al parroco

RICCIONE. Un lungo abbraccio per salutare don Concetto Reveruzzi. «Sono stato due ore e mezza a stringere tutti», racconta il parroco. Alla funzione religiosa partita alle 18,30 e seguita la festa di addio fino alle 22,30. «Ha partecipato molta gente, è stato un bel momento, molto sentito e profondo». Don Concetto lascia la parrocchia Stella Maris a Fontanelle per prendere servizio a Santa Maria Annunziata alla Colonnella di Rimini.

La cena e la torta sono state preparate dai collaboratori della parrocchia, anche i parrocchiani hanno portato le pietanze da casa. Il parrocco è arrivato in via Sicilia il 16 luglio 2005. «Da una parte sto soffrendo – prosegue Reveruzzi – ci vorrà un po’ di tempo affinché il dolore si possa sedimentare nel cuore, ma dall’altra mi sento anche molto riappacificato, quello di domenica sera è stato un gran momento di consolazione e di serena condivisione con la gente. Mi sono sentito molto pieno di affetto e amore».

Don Concetto inizierà a Rimini il 6 luglio, con la prima messa alle 21. «Nei prossimi giorni visiterò i malati della parrocchia, poi andrò a Cuneo al monastero dei Piccoli fratelli di Gesù». A Fontanelle arriverà don Alessio Alasia, parroco in solido della parrocchia di San Martino, che dirà la prima messa il 7 luglio. Nel frattempo le funzioni saranno celebrate da don Jean Claude. «A Rimini dovrò ripartire, il prete che mi ha preceduto è stato solo un anno, c’è un po’ di disorientamento». Don Alessio, oltre all’impegno alla Stella Maris, continuerà la collaborazione alla parrocchia San Martino, e anche il suo impegno di insegnante di religione al Liceo scientifico Volta.

 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui