«Bonacchini chi?», «Bonaccini chi?». I delegati al congresso nazionale di Sel, in corso a Riccione, hanno accolto questa mattina tra grida e fischi Stefano Bonaccini, responsabile enti locali della Segreteria del Pd, ex bersaniano e oggi tra i fedelissimi del segretario Matteo Renzi.

Per farlo proseguire nel suo intervento il leader di Sel Nichi Vendola è dovuto intervenire chiedendo ai “compagni” riuniti al palazzo dei congressi di Riccione di lascarlo parlare. Qualche applauso Bonaccini lo ha strappato parlando di solidarietà alle popolazioni colpite da alluvioni e terremoti, in Emilia. Tasto dolentissimo la legge elettorale che metterebbe Sel fuori dai giochi. Fischi a Bonaccini dunque, mentre Renzi, annunciato per oggi pomeriggio li eviterà. E’ notizia di questa mattina infatti che non si presenterà al congresso di Sel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *