Duna di Punta Marina a fuoco per il barbecue in spiaggia, dipendente pubblica assolta

RAVENNA. Sole, aria primaverile e un clima ideale per un bel barbecue. Così, anziché prendere telo e ombrellone, si era armata di carbonella e accendigas per andare in spiaggia libera a Punta Marina. Ma alla prima esperienza da “grigliere”, per poco non aveva dato fuoco alla pineta. Quell’episodio, avvenuto il 25 maggio del 2016 nell’area prospiciente alle dune è costato a un’ex dipendete del Ministero dell’Interno, ora in pensione, l’accusa di incendio boschivo. Aveva già ricevuto un decreto penale di condanna, al quale si è opposta con l’avvocato Silvana Santandrea, che decidendo di affrontare il processo è arrivata ieri alla sentenza di assoluzione, pronunciata dal giudice monocratico Beatrice Marini.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui