Amianto killer, colpo di scena in appello. Per i morti al polo chimico “serve una nuova perizia”

RAVENNA. Colpo di scena al processo di appello per le morti e le malattie da amianto al petrolchimico di Ravenna. La corte presieduta dal giudice Margherita Chiappelli ha disposto una nuova perizia, che sarà chiamata a dare una risposta il più possibile risolutiva sulla correlazione tra esposizione all’amianto e malattie professionali. Nella tarda mattinata di ieri, al termine di una lunga e articolata udienza, il Tribunale di Bologna ha quindi deciso di accogliere la richiesta di rinnovazione istruttoria formulata dal procuratore generale Luciana Cicerchia.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui