Investito dal treno a Ravenna, poco prima all’amico: “Ho perso alle slot, non ce la faccio più”

RAVENNA. La tragedia avvenuta sui binari domenica sera potrebbe essere legata alla ludopatia. E’ quanto sembra emergere dalle indagini della Polfer e dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Lucrezia Ciriello; dalla testimonianza di un conoscente del 50enne morto sotto al treno in via Canale Molinetto pare che poco prima della tragedia la vittima avesse chiamato l’amico dicendogli di aver appena perso alle slot mille euro e che per questo era disperato in quanto, a quel punto, non avrebbe saputo come pagare le bollette e l’affitto (di cui sarebbe stato in arretrato già di due mesi). Uno sfogo al quale sarebbe seguita una frase terribile: “Mi ammazzo, perché non ce la faccio più”.

I dettagli nell’articolo del Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui