Ravenna, ai domiciliari dice al lavoro di stare male poi va a prendere le sigarette

RAVENNA. I carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella tarda mattinata di lunedì, hanno arrestato un uomo, detenuto agli arresti domiciliari con il permesso di recarsi a lavoro, con l’accusa di evasione. In particolare il 48enne, di origine albanese, ieri mattina aveva telefonato al suo datore di lavoro per dirgli che era indisposto e che sarebbe rimasto a casa. Così invece non è stato; il soggetto ne ha approfittato per andare in giro in città senza permesso. Individuato dai militari di via Alberoni mentre rincasava dopo aver acquistato un pacchetto di sigarette, veniva tratto in arresto. Stamani dopo la convalida del provvedimento, il giudice a seguito della richiesta dell’interessato gli ha concesso i termini a difesa rinviando la celebrazione dell’udienza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui