RAVENNA. I carabinieri del Nas di Bologna, al termine di alcune indagini eseguite in collaborazione con i colleghi dell’Arma di Ravenna e Faenza, hanno denunciato all’autorità giudiziaria una donna accusata di esercizio abusivo di una professione e di lesioni personali colpose.

Stando a quanto ricostruito, benché priva di alcun titolo abilitativo, non solo praticava l’esercizio di medico estetista in diverse città emiliane, ma avrebbe eseguito anche tre interventi di chirurgia estetica a una sua paziente cagionandole delle lesioni necrotiche al volto.

Nel corso delle operazioni di perquisizione locale e personale i militari dell’Arma hanno sottoposto a sequestro apparecchiature elettromedicali, farmaci e dispositivi medici del valore complessivo pari a 10.000 euro.

Argomenti:

abusiva

BOLOGNA

carabinieri

danni

faenza

lesioni

nas

paziente

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *