Spari ai gatti a Marina Romea, denunciato 23enne. I carabinieri indagano sui felini spariti

RAVENNA. Non è chiaro se lo abbia fatto per un macabro tiro al bersaglio, dissapori nei confronti dei proprietari o perché insofferente verso gli animali. Certamente non deve essere un grande amante dei felini il giovane denunciato dai carabinieri di Marina Romea per la morte di Oblak e il ferimento di Ugo.

Denunciato un 23enne

I militari dell’Arma sono infatti risaliti al “killer dei gatti”, ritenuto responsabile delle aggressioni avvenute negli ultimi tempi nella frazione dei Lidi nord. Assistito dall’avvocato Cristina Magnani, il nome del 23enne figura nel fascicolo sul tavolo del sostituto procuratore Monica Gargiulo aperto per maltrattamento di animali, mentre proseguono gli accertamenti sulle altre anomale scomparse di felini, tra cui anche alcuni randagi, che sulla base delle segnalazioni giunte da animalisti e gattare sarebbero spariti ultimamente nella zona.

Sequestrata l’arma

Si sta cercando di capire se possa esserci un collegamento o meno tra i vari episodi e se vi siano altre persone coinvolte, ma nel frattempo le indagini hanno permesso di attribuire al 23enne denunciato la mano che ha premuto il grilletto della carabina ad aria compressa rivolta contro Oblak e Ugo, il primo morto alla fine di ottobre per le lesioni prodotte dai pallini a livello della coscia e del polmone, il secondo invece ferito a maggio ma sopravvissuto al colpo che lo ha raggiunto nella parte alta della schiena, prima di sparire nuovamente dopo Halloween. L’arma è stata ritrovata e sequestrata nel corso della perquisizione nell’abitazione del giovane insieme a una pistola e ad alcune scatole di piombini.

Gli altri felini spariti

Ma ad inquietare come detto è anche la scomparsa di altri mici nella zona.

Oltre a Ugo risulta sparito da pochi giorni anche un altro gatto della stessa proprietaria del felino ferito, mentre in precedenza si erano perse le tracce di un’altra gatta degli stessi padroni del felino ucciso. (r.w.)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui