Identificato grazie al dna il cadavere trovato in pineta. E’ il 48enne di Adria scomparso

RAVENNA. Grazie al dna è stato possibile risalire con certezza all’identità del cadavere in avanzato stato di decomposizione trovato il 18 ottobre dai carabinieri, allertati da un cacciatore che si era imbattuto nel corpo ormai ridotto a uno scheletro nella pineta vicina al fiume Lamone. Le analisi genetiche hanno confermato quelli che erano i sospetti degli inquirenti dopo il ritrovamento a qualche chilometro di distanza dell’auto di un 48enne della provincia di Rovigo sparito nel nulla da alcune settimane. Gli accertamenti medico legali hanno consentito di dare un nome al corpo senza vita, quello di Ersilio Gallimberti di Adria.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui