CERVIA. La Casa delle farfalle vale 4,1 milioni, secondo la relazione tecnica del Comune, relativa alla concessione di questo servizio per sei anni. Il costo del personale ammonta invece, nello stesso arco di tempo, a 1,6 milioni; mentre l’importo a basta d’asta della gara per ottenere la struttura – su cui effettuare l’offerta economica al rialzo – si ferma a quota mille euro.

Il futuro concessionario dovrà corrispondere all’amministrazione anche un canone annuo di ottomila euro, fino al 31 dicembre del 2024. Parte così la corsa alla Casa delle farfalle, ora gestita dalla cooperativa Atlantide, di cui occorre presentare una manifestazione di interessi entro e non oltre il 3 novembre. Il sistema di aggiudicazione della struttura avverrà con il criterio della offerta economica più vantaggiosa, ma la Commissione valuterà – fra l’altro – anche le attività didattiche proposte, l’ampliamento degli orari, e la diversificazione delle iniziative.

Punti per progetti sul territorio

“Verrà valutata la capacità di attivare rapporti di collaborazione con le istituzioni culturali – aggiunge la delibera -, e con l’associazionismo del territorio, comprese le azioni a favore dell’integrazione e della inclusione sociale”. Fra gli altri requisiti per vincere la gara, compaiono pure la dotazione tecnica e tecnologica, nonché gli arredi in aggiunta o sostituzione agli attuali, e il grado di professionalità dei dipendenti.

La manifestazione di interesse servirà per comunicare al Comune la disponibilità ad essere invitati alla gara, con l’obiettivo di diffondere una cultura “attenta alle tematiche ambientali, alla valorizzazione delle risorse naturali, tramite la conoscenza delle farfalle e degli insetti, come elemento indicatore di un equilibrio ambientale”. L’interesse che ne consegue coinvolge non solo il mondo scientifico, ma pure quello scolastico e del turismo.

Argomenti:

Asta

casa

cervia

milioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *