Trovato cadavere nelle Valli al confine tra le province di Ravenna e Ferrara

Trovato cadavere nelle Valli al confine tra le province di Ravenna e Ferrara

RAVENNA. Nel tardo pomeriggio di ieri nelle Valli a nord del Lamone, al confine tra le province di Ravenna e Ferrara, è stato trovato il cadavere di una persona in avanzato stato di decomposizione. A dare l’allarme è stato un cacciatore che stava effettuando una battuta nella zona. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato indagini sul caso. Al momento non si esclude nessuna ipotesi.

L’uomo, ridotto ormai a poco più di uno scheletro, indossava pantaloni corti, particolare che lascia ipotizzare che il decesso possa risalire ad almeno un paio di mesi fa. Ai piedi calzature comode, come se l’uomo fosse andato nella pineta per una passeggiata. La zona infatti è meta di cacciatori e pescatori ma anche di naturalisti.

Impossibile al momento risalire all’identità della vittima, sicuramente un uomo, di un’età ipotizzata tra i 25 e i 50 anni. L’ispezione cadaverica esterna non avrebbe fatto emergere segni particolari, ma solo l’autopsia potrà fornire elementi per valutare l’ipotesi di una morte per cause naturali o meno. Vicino al corpo non sono stati trovati né telefono né documenti o portafoglio. Per questo, per risalire all’identità dell’uomo, si sta cercando un’eventuale corrispondenza con le segnalazioni di persone scomparse dal giugno scorso. Nel Ravennate al momento non risultano identikit corrispondenti; gli accertamenti stanno coinvolgendo anche le province vicine.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *