Si allungano i tempi, il ponte sul Senio a Solarolo chiuso fino a fine anno

SOLAROLO. Sono destinati a proseguire i disagi per la chiusura del ponte di Felisio. E’ stata infatti prorogata al 31 dicembre, da parte della Provincia, l’ordinanza di viabilità alternativa in entrata e uscita a Solarolo. Il provvedimento, in vigore da domani, è stato dettato dalla criticità della situazione creatasi sul reticolo di strade utilizzate per aggirare l’ostacolo, strade spesso inadeguate a sostenere la mole di traffico indotto. Sarà quindi possibile praticare solo itinerari capaci di assorbire una circolazione più massiccia.

Le nuove alternative

Tutti i veicoli sulla Felisio provenienti da sud (Via Emilia, Faenza) devieranno sulla Sp 55 Ponte Sant’ Andrea poi su Sp 8 Naviglio; i veicoli sulla Felisio provenienti da Nord (Lugo, Barbiano) devieranno per Solarolo su Sp 10 poi nel tratto di circonvallazione per proseguire sulla Sp 22 Pilastrino S. Mauro e su Sp 47 Borello. Sarà inoltre prorogata, fino al 15 dicembre, l’istituzione del limite a 30 km/h lungo la San Vitale (dalla progressiva 59+680 alla 59+960) presso il ponte Albergone sul fiume Lamone. Un divieto di circolazione dei mezzi pesanti sarà in vigore sulle vie Ponte Valle e San Severo, dove il ponte Chiusaccia, sul Senio, sta subendo forti sollecitazioni. Modifiche non riguardano i residenti e i mezzi agricoli in mobilità locale.

Il punto sui lavori

«In questi giorni – riferisce Paolo Nobile, dirigente del settore Lavori pubblici della Provincia – abbiamo effettuato la prova dei tiranti in acciaio antisismici applicati ai manufatti che dovranno ospitare l’impalcato metallico, non appena ci sarà consegnato. Sono reduce da un viaggio a Potenza dove ho verificato di persona la situazione presso la ditta incaricata: i quattro elementi che attendiamo sono in lavorazione, hanno avuto problemi di fornitura da parte dell’Ilva di Taranto, contiamo di averli entro il 30 ottobre. Dopodiché ci vorranno 18 giorni lavorativi per la messa in opera, compresa la soletta. Il passo successivo sarà il collaudo: se ci assiste il clima il ponte sarà pronto prima di Natale».

Il problema del semaforo sulla via Emilia, non autorizzato dall’Anas, è stato in parte risolto con l’attivazione di un altro semaforo solo pedonale pre esistente a Pieve Ponte tra Faenza e Castel Bolognese: «Creerà dei varchi e diminuirà l’attesa di immissione per chi proviene da Solarolo». A Castel Bolognese continua anche il servizio delle polizie locali.

La rotonda

«Stiamo disegnando una rotatoria davanti alla chiesa in sostituzione delle aiuole del bivio all’uscita del nuovo ponte verso Barbiano. Però deve ancora essere approvata».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui