FAENZA. Dopo aver accusato un malore in seguito all’assunzione di stupefacenti si è recato all’ospedale di Faenza dove la responsabile del pronto soccorso ha chiesto l’intervento della polizia dopo aver trovato in possesso dell’uomo, un 52enne lughese, un flacone di metadone riportante sull’etichetta i dati di un’altra persona, una 53enne faentina che l’aveva ricevuto a scopo terapeutico dal Sert salvo poi cederlo. Quando ha capito che il personale medico avrebbe trattenuto il flacone, l’uomo ha cercato di bruciare l’etichetta per evitare l’identificazione della donna, allontanandosi dall’ospedale. Lo stratagemma non è però servito e i due sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La perquisizione a casa della 53enne ha portato al sequestro di metadone detenuto in eccedenza alla quantità assegnatale dal Sert.

Argomenti:

denunciati

faenza

lugo

metadone

polizia

pronto soccorso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *