Reati fiscali e furti di bici, tre arresti e due denunce nel Ravennate

RAVENNA. Nell’ambito dei controlli straordinari del territorio effettuati negli ultimi giorni nel Ravennate, i carabinieri hanno arrestato tre persone denunciandone altre due. Nello specifico i militari di Fusignano hanno fermato un 45enne pugliese sorpreso mentre tentava di impossessarsi di una bicicletta rompendo, con una tronchese, la catena di sicurezza del velocipede. A Savio arrestato un 48enne calabrese in esecuzione di un ordine di carcerazione dovendo espiare un anno e otto mesi di reclusione per reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cervia–Milano Marittima hanno tratto in arresto un 31enne marocchino per furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, bloccato mentre stava asportando una bicicletta regolarmente chiusa con lucchetto, parcheggiata all’interno di un cortile di un hotel. Lo stesso, in evidente stato di alterazione alcoolica, spintonava i militari cercando di sottrarsi al controllo e successivamente, condotto in caserma, danneggiava la vetrata della porta d’ingresso. A Cervia è stato invece denunciato un albanese responsabile, in concorso con altre due persone, di furto aggravato commesso in una profumeria del luogo. A Lugo, infine, è stato indagato un operaio albanese per ricettazione essendo trovato in possesso di una mountain bike rubata nel giugno scorso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui