Rapinata sul treno Rimini-Ravenna da due uomini con un coltello

RAVENNA. Sola all’interno dello scompartimento, è stata minacciata da due stranieri con un coltello che l’hanno costretta a consegnargli i soldi, alcune centinaia di euro, che aveva nel borsello.

La vittima

Vittima della rapina, una 37enne di origini nigeriane derubata nella tarda serata di martedì sull’ultimo regionale della sera proveniente dalla stazione di Rimini e diretto a quella di Ravenna.

I fatti

Stando a quanto denunciato dalla donna ai carabinieri, poco dopo il transito del convoglio dalla stazione di Cervia lo scompartimento in cui si trovava si sarebbe svuotato e nella desolazione della carrozza due persone, due uomini dalla corporatura robusta, carnagione chiara, probabilmente dell’Est Europa, l’avrebbero avvicinata.

Arma puntata contro

Subito dopo essersi seduti vicino a lei avrebbero estratto un coltello con cui l’avrebbero minacciata intimandole di consegnargli i soldi che aveva con sé. Sola e non potendo chiedere aiuto né gridare, la donna avrebbe ceduto alla minaccia per timore di conseguenze consegnando loro il denaro che aveva nel borsello. Ottenuto il bottino, i due sarebbero poi scesi di corsa alla stazione successiva, che la donna non ha saputo indicare ma che in base al racconto dovrebbe essere quella di Lido di Classe-Lido di Savio, riuscendo a far perdere le proprie tracce.

Le indagini

All’arrivo del treno a Ravenna la vittima, di professione cameriera, ha contattato le forze dell’ordine raccontando l’accaduto. Sul caso sono stati avviati accertamenti; i militari stanno cercando di ricostruire i fatti e di risalire all’identità dei rapinatori attraverso le immagini delle telecamere delle stazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui