RAVENNA. La Polizia ha arrestato un 19enne lettone per il reato di furto aggravato sorpreso poco dopo la mezzanotte in via Cassiodoro dal proprietario di un’auto parcheggiata in strada mentre rovistava all’interno della vettura. Appena ha visto l’uomo il ragazzo si è chiuso nell’abitacolo cercando qualcosa nel cruscotto per simulare che la macchina fosse sua. All’arrivo degli agenti delle Volanti il giovane era ancora dentro. Un controllo effettuato sulle autovetture parcheggiate nella stessa via ha poi permesso di accertare che anche l’auto di proprietà della moglie della vittima era stata visitata. Nella circostanza sono stati rubati alcuni oggetti, poi rinvenuti all’interno dello zaino del 19enne, trovato in possesso anche di torce per l’illuminazione e di un bastone da passeggio della lunghezza di 85 centimetri. Arrestato, nella mattinata è stato processato per direttissima patteggiando cinque mesi e dieci giorni di reclusione, 140 euro di multa, con pena sospesa; nei suoi confronti è stato inoltre emesso unl foglio di via
obbligatorio del questore e allontanato dalla città.

Argomenti:

arrestato

marito

moglie

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *