Niente soldi dai genitori, rapina la sua ditta: arrestato 47enne

RAVENNA. Un 47enne ravennate è stato arrestato per avere rapinato l’impiegata della sua ditta, della quale è titolare ma non può amministrare, e sottrarre il fondo cassa. I genitori gli hanno fatto togliere le deleghe per avere accesso ai conti della officina meccanica visto il suo passato di tossicodipendente. Ieri mattina, dopo avere invano minacciato di uccidersi se non gli avessero fatto un bonifico di 10mila euro, si è recato in officina, ha sottratto il fondo cassa alla impiegata e si è chiuso in un ufficio dal quale ha cercato di accedere al conto per farsi un bonifico. La polizia, chiamata dai dipendenti dell’officina, ha dovuto buttare giù la porta dell’ufficio e immobilizzarlo mentre cercava di scappare. Dopo la convalida dell’arresto, per rapina e resistenza a pubblico ufficiale, il 47enne è stato portato in carcere in attesa del giudizio che si svolgerà il 28 marzo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui