Lite tra vicini finisce a coltellate. Feriti un 30enne e un pensionato

RAVENNA. Lite tra vicini di casa finisce nel sangue. E’ quanto è accaduto nella serata di ieri a Lido di Classe, dove un 30enne e un pensionato sono rimasti feriti, con il giovane colpito con un coltellino al basso ventre e portato all’ospedale Bufalini di Cesena, anche se fortunatamente – sulla base dei primi accertamenti – non sarebbe in pericolo di vita.

Sulla vicenda sono ora in corso le verifiche da parte dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Cervia – Milano Marittima, che stanno cercando di delineare la dinamica degli eventi e capire chi e che cosa abbia scatenato l’aggressione.

L’allarme

L’allarme è scattato poco dopo le 20, quando alla centrale operativa del 118 è giunta la richiesta di soccorso per un ferito che aveva riportato lesioni da arma da taglio. Sul posto si sono portati inizialmente due mezzi – un’ambulanza e un’automedicalizzata – a cui mezz’ora più tardi si è aggiunta un’altra ambulanza per prestare aiuto all’altra persona coinvolta nella lite.

La ricostruzione

Stando ad una prima ricostruzione, sembra che tutto fosse partito da una discussione tra madre e figlio che vivono in via Cadamosto. Discussione poi degenerata quando è intervenuto l’anziano, che vive a poca distanza dall’abitazione. Ad un certo punto pare che il 30enne abbia sferrato un pugno al volto al pensionato, il quale si sarebbe difeso colpendolo all’addome con un coltellino a serramanico.

In considerazione del punto raggiunto dalla lama – lunga a quanto pare circa 5 centimetri – il ragazzo è stato portato d’urgenza all’ospedale di Cesena. Il 70enne è stato invece caricato dalla seconda ambulanza e portato al pronto soccorso dell’ospedale di Ravenna per medicare la ferita al labbro provocata dal pugno sferratogli dal giovane.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui