LUGO. Nel corso dei lavori per il posizionamento in vaso degli alberi in piazza Mazzini, all’interno del Pavaglione, sono emersi i resti di una pavimentazione medievale. Il rinvenimento consiste in una direttrice stradale nord-sud attorno alla quale si è formato il centro medievale di Lugo. Si tratta di una strada importantissima, con il tipico mattonato medievale posato a coltello. I depositi alluvionali e i frammenti di maiolica presenti al di sopra della strada la collocano nella prima metà del XIV secolo.

«Gli scavi non vengono mai fatti in emergenza, ma si parte sapendo che sotto c’è qualcosa, e quindi con tutte le cautele necessarie – ha detto l’archeologa Chiara Guarnieri, della Soprintendenza –. In questo caso, un team di archeologi della Phoenix Archeologia srl di Bologna provvederà a valorizzare tutti i ritrovamenti, schedandoli e fotografandoli, in modo che una volta protetti e ricoperti possano essere comunque valorizzati».

Il ritrovamento è ad oggi solo l’ultimo tassello della storia cittadina ricostruita grazie a più di 20 anni di scavi: importanti tracce del passato di Lugo sono riemerse durante scavi in piazza Baracca, in via Magnapassi, al Pavaglione, nella Rocca e in altre piazze del centro.

La fine dei lavori non subirà rallentamenti ed è prevista entro la fine del mese di aprile.

Argomenti:

pavaglione

scavi

strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *